Legge 69/1963, articolo due: “È diritto insopprimibile dei giornalisti la libertà di informazione e di critica”. In aggiunta: “giornalisti e editori sono tenuti a rispettare il segreto professionale sulla fonte delle notizie, quando ciò sia richiesto dal carattere fiduciario di esse, e a promuovere lo spirito di collaborazione tra colleghi, la cooperazione fra giornalisti e editori, e la fiducia tra la stampa e i lettori“.
La pietra miliare delle fondamenta del giornalismo e della libertà di stampa abbattute da quanto uscito fuori in queste ore dal giornale Domani: sui documenti della Procura di Trapani (che riguardano ONG e Libia) sono finiti giornalisti e fonti violando gravemente l’articolo 138 (Segreto Professionale) della normativa Codice della Privacy.
Come Dossier Libia denunciamo da anni ciò che avviene a Tripoli, i trattamenti inumani e degradanti a cui sono sottoposti i profughi, i traffici di armi, la violenza dentro i centri detentivi illegali gestiti dalla mafia libica: la nostra informazione ha raggiunto le aule parlamentari (Camera dei deputati – seduta del 29 maggio 2019) e questo oggi ci spinge ad esprimere massima solidarietà a chi è stato investito da questa assurda e gravissima violazione della privacy, “colpevole” di denunciare la situazione della Libia. E siamo ben coscienti che ciò che riguarda un nostro collega riguarda noi. Perché parlare di Libia, oggi è ufficiale, in Italia è rischioso.
Quello che oggi è accaduto ai nostrio colleghi, domani potrebbe capitare a tutti noi che facciamo informazione (se non è già capitato).
Massima solidarietà, quindi, a Nancy Porsia intercettata anche nei suoi colloqui con il legale Alessandra Ballerini. Nello Scavo, giornalista di Avvenire, impegnato da anni nel denunciare quanto succede a Tripoli e le colpe della comunità europea. E massima solidarietà a Claudia Di Pasquale (Report), Sergio Scandura (Radio Radicale) ed a tutti i giornalisti finiti in quelle carte semplicemente perché facevano il loro lavoro (bene) di giornalista.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0