Tra i migranti di Zarzis, salvati dai pescatori e sfruttati dall’edilizia. La carovana Europezarzisafrique arriva alla frontiera con tre progetti di azione dal basso

Attendono con pazienza, accucciati negli angoli delle strade. Attendono all’ombra perché, qui a Zarzis, nella Tunisia meridionale, il sole picchia duro anche la mattina presto. Vengono per lo più dai Paesi subsahariani come il Niger, il Ciad o il Sudan. Quasi tutti sono passati per gli orrori dei centri di detenzione libici e glielo si … Leggi tutto Tra i migranti di Zarzis, salvati dai pescatori e sfruttati dall’edilizia. La carovana Europezarzisafrique arriva alla frontiera con tre progetti di azione dal basso